Digerire meglio, riposare di più!

201210021652540
I problemi di digestione stanno diventando sempre più frequenti e io sorvolerei sul perchè. Innanzi tutto sapere dove sta lo stomaco è già un buon punto di partenza; sta esattamente tra il costato e l’addome, quindi non dite stomaco segnando l’intestino, ovvero la pancia che sta subito sotto.
Problema numero uno: reflusso gastrico. Se è circoscritto solo a certi periodi come il cambio di stagione, lo stress o non è troppo grave, l’Angelica semi è la soluzione, se poi la abbinate a Cumino, Coriandolo e Anice verde ancor meglio, e per sfiammare il tratto digerente infiammato dal reflusso aggiungere Malva e Camomilla.
Se invece c’è una gastrite o in caso di ernia iatale, la cura più efficace è l’Aloe in succo da bere prima dei pasti.
Di tisane digestive ne ho fatte molte e quasi spesso una diversa dall’altra perchè ci sono tanti casi diversi di cattiva digestione, ad alcune di queste persone se soffrono anche di nausea, oltre che consigliare Menta e Zenzero chiedo se ci sono disturbi anche all’intestino e al fegato, perciò aggiungete alla tisana o cura digestiva Tarassaco radice e riguardate l’intestino sempre; in ogni caso se ci si sente appesantiti dopo i pasti quindi il contrario di chi ha reflusso (problema numero 2) la tisana di base è: Achillea Millefoglio-Bianco Roseo, Melissa, Verbena Odorosa, Finocchio, Camomilla (o Menta).
La digestione difficoltosa cresce col passare degli anni a causa degli immensi sforzi a cui è sottoposto il nostro stomaco molte volte, per ridurre le ore di digestione risparmiando quindi energia che potremmo utilizzare per sicuramente cose più importanti, bisogna darsi un attimo di contegno.
La dieta dissociata potrebbe essere un’ottima soluzione per risparmiare energia e perdere i kg di troppo: al mattino è essenziale rimineralizzare e dare calorie al proprio organismo quindi un the, cereali, frutta fresca o secca; a pranzo verdura cruda/germogli, cereali (intendo carboidrati come pasta semi-integrale o integrale o insalate di cereali) con verdura cotta; a cena verdura cruda/germogli, proteine ( ogni sera cambiate, a volte carne o pesce se volete, uova, legumi). Si possono sostituire le verdure cotte con la frutta oleosa, non è la stessa cosa, ma alcuni non potendo vedere la verdura hanno bisogno di un adattamento 🙂 Seguendo questo schema il vostro stomaco vi dirà: Well done!!!!!!
Take care

 

Digerire meglio, riposare di più!ultima modifica: 2016-03-19T18:23:37+01:00da beaflower

Questo elemento è stato repostato da

  • Avatar di beaflower

Lascia un commento