Depurarsi

…e non solo. Depurazione significa ricominciare da capo.

Menopausa: come affrontarla.

donna-50-relazione
La menopausa e la premenopausa in alcune donne sono accompagnate da certi fastidi molto comuni come il gonfiore addominale, gambe gonfie, vampate di calore, difficoltà nel dormire… Avevo già parlato del gonfiore addominale e come depurare il fegato, ma vorrei spiegare che cosa succede in breve all’interno del corpo della donna. Molti degli ormoni che prima erano impegnati nel ciclo mestruale per permettere la fertilità, finiti gli ovuli, vengono trasformati in colesterolo provocando così un innalzamento dei valori riferiti al fegato che comporta un minor drenaggio dei liquidi e gonfiore addominale. Per risolvere questo problema si può prendere in tisana o in tintura da bere durante il giorno in 1/2l o 1l di acqua Betulla, Tarassaco, Finocchio, Gramigna, Mais, e se volete potete aggiungere Carciofo se il colesterolo si è alzato di molto e Centella asiatica per i gonfiori di gambe.
Per le vampate di calore, se ci sono e in base alla loro frequenza consiglio in tisana o tintura Calendula e Salvia, da prendere alla mattina e alla sera; alla sera se avete difficoltà a dormire potete aggiungere della Passiflora. Alcune donne potrebbero sentirsi molto nervose perciò in piccole dosi la Passiflora può essere aggiunta in acqua o nella tisana anche al mattino.
Altre donne potrebbero chiedersi: e se io avessi tutti questi problemi cosa dovrei fare?
Un’ottima pianta che che risponde a questa domanda è la Cimicifuga che potete accompagnare con Salvia e Passiflora per renderla ancora più forte. Si consiglia comunque di bere molto, aumentare le fibre, cercare di mangiare soia e germogli e fare movimento per ridurre ancora meglio tutti i sintomi.
Altro problema a cui si potrebbe incorrere è la secchezza vaginale e per questo esistono dei prodotti a base di gel di Aloe con aggiunta di probiotici e Tea Tree che permettono alla flora batterica di mantenersi stabile e riduce i rossori e le irritazioni creati dalla secchezza. Anche lo yogurt bianco contiene il Lactobacillus che a noi donne serve, potete metterlo 2 volte a settimana con una siringa apposta per tutta la notte, lavarsi al mattino.
Take care

Garcinia Cambogia, la solita moda?

garcinia
Sabato mattina è arrivata una ragazza in negozio e il suo problema era un’addome gonfio e leggera colite, e io sono andata sul sicuro col Vaccinium Vitis idaea, ovvero il gemmoderivato del Mirtillo Rosso, le ho consigliato anche un depurativo/drenante da integrare con la cura e di aggiustare l’alimentazione. La ragazza mi risponde che sta già prendendo un brucia calorie che sarebbe la Garcinia Cambogia, consigliatale da un gruppo esperto su internet :/ Non mi esprimo su questo passo, ma un’altro disturbo che la ragazza aveva era la nausea e stanchezza fisica. All’inizio avevo dato colpa ad un fegato intossicato o un intestino poco regolare e infiammato, ma dopo aver saputo cos’altro prendeva ho capito. Le ho chiesto com’erano gli ultimi esami fatti, se aveva mai avuto asterischi per Glicemia o Colesterlolo e le mi ha risposto di no.
La Garcinia Cambogia non è per tutti e soprattutto non brucia le calorie come potrebbe fare il Fucus o il Caffè verde, è indicata per abbassare Glicemia e Colesterolo e per digerire meglio a chi non produce abbastanza acido gastrico. Il nostro corpo deve mantenere un certo livello di zuccheri e colesterolo, non devono essere alti ma nemmeno troppo bassi, quindi se prendiamo un prodotto che non corrisponde alle nostre richieste da parte del nostro organismo può produrre effetti collaterali come nausea, gonfiore, crampi, intestino infiammato, in certi casi anche irritazione alla pelle.
Consiglio: sospensione della Garcinia, Vaccinium Vitis idaea per ridurre crampi e sfiammare l’intestino, Tarassaco-Carciofo per pulire il fegato e togliere quel fastidioso gonfiore alla pancia, alimentazione depurativa e un po’ di attività fisica per aiutare il corpo ad espellere meglio le tossine.
Anche Sabato ho salvato una ragazza dalle ricerche fai da te su internet che prendeva una cura solo perchè tutti hanno detto che… Ognuno di noi è fatto in modo diverso, abbiamo i geni completamente diversi, perciò è sempre meglio rivolgersi a qualcuno che non usa una moda per fare un business ma a qualcuno che ha studiato e che ha esperienza, come le piccole erboristeria. Certo, non siamo tutti uguali ma il modo migliore per farsi aiutare è quello di esporre il proprio problema e vedere cosa vi dice l’esperto, senza menzionare quello che avete sentito o letto, dopo potete esporre il vostro punto di vista e chiedere informazioni.
Un buon esperto si riconosce quando vi fa delle domande per capire come siete fatti e di cosa avete realmente bisogno, un buon cliente si riconosce quando ascolta e risponde sinceramente.
Internet è un’enorme biblioteca che comprende tutto quello che esiste al mondo e anche non in certi casi, quindi se dovete fare una ricerca pensate a cosa cerchereste se entraste in una biblioteca. Molti non la troverebbero nemmeno la biblioteca e in pochi saprebbero arrivare allo scaffale giusto. Quando si tratta di prendere prodotti che riguardano la vostra salute chiedete a qualcuno col quale potete parlare faccia a faccia e soprattutto lo sapete che la Garcinia Cambogia costa più sul web che nei negozi?!?! Occhio anche al portafoglio 😉

Take care

Il limite esiste anche nelle persone sensibili

index
Tempo fa mi è stato consigliato un libro di Rolf Sellin chiamato “Le persone sensibili sanno dire no”, e a dir la verità l’ho preso dopo vari mesi che mi era stato indicato, ma credo di averlo preso nel momento perfetto.
Dopo un periodo piuttosto difficile, dopo un seguito più difficile, ho ritrovato un po’ di quella calma che bramavo da tempo, seguendo anche i consigli della mia psicologa, ho deciso di impostare dei limiti nella mia vita, che spesso vengono sorpassati sia da me che dagli altri.
Da quando ho iniziato a dare più ascolto al mio corpo, nel senso di capire di cosa ha bisogno in determinati momenti (non sto parlando di: ho voglia di mangiarmi una torta intera! Il vostro corpo non ve lo chierebbe mai, solo la vostra mente offuscata!), quindi di collegarlo sia al cuore che alla mente, la mia vita ha iniziato a cambiare di giorno in giorno. Partendo già dalla mattina ovviamente non da quando abbiamo voglia!!!!
Quando ci svegliamo, ognuno di noi prova emozioni diverse, vorrei descrivervi le mie prima di iniziare il mio percorso: stanchezza, muscoli infiappiti, malumore, stress, tristezza, rabbia. Insomma un bel mix abbastanza insano per inziare la giornata.
Col passare del tempo questi pensieri velenosi hanno trovato pane per i loro denti perchè un modo per tenere lontano per un po’ e dare pace alla nostra mente è cercare di alzarsi subito dal letto al mattino (vi assicuro che io non sono una superattiva quindi ho bisogno dei miei tempi ma l’abitudine poi arriva quando meno ve lo aspettate), anche perchè se state troppo tempo a sonnecchiare per aspettare l’ultimo minuto, le tossine che il vostro organismo ha messo nella spazzatura per tutta la notte proprio come un bravo dipendente, ritornano in circolo quindi tutto il lavoro che il vostro organismo ha fatto durante la notte è stato quasi per niente. Povero organismo! Se potesse parlare mi avrebbe già offesa parecchie volte! Alzarsi subito e urinare appena possibile, non aspettate troppo perchè sono proprio lì le vostre tossine più urgenti da tirare fuori, hanno persino l’ammoniaca!!! Avendo fatto pipì avete perso dei liquidi per cui bevetevi un bicchiere d’acqua che vi pulisce anche dai batteri che avete in bocca.
Dopo di che un bello stretching del mattino non può fare troppo male, soprattutto se soffrite di dolori continui, tensioni muscolari, ma in ogni caso la prevenzione è meglio della cura, così da spremere bene fuori dai vostri muscoli rammolliti del mattino le altre tossine incastrate, vi riscaldate e svegliate bene, fate andare la vostra circolazione che si è ristagnata, soprattutto se vi aspetta una giornata pesante. Vi lascio 10 minuti di lezione del mattino molto leggera ma molto utile Yoga del risveglio. Molte delle mie clienti, delle quali non esprimo giudizio perchè non se lo meritano, arrivano chiedendo pomate all’Arnica o all’Artiglio del Diavolo perchè continuano a strapparsi i muscoli, o si infiammano, prendono storte, soprattutto adesso che è primavera, perchè la gente vuole mettersi in forma per l’estate però poi si fanno male, ci rimangono male e non fanno più movimento perchè chiaramente la colpa era della grandissima promenade che queste signorotte di paese avranno fatto. Spiacente deluderle ma vi siete fatti male perchè avete preteso troppo dal vostro corpo e non l’avete nemmeno preparato. Vorrei vedere voi, il primo giorno di lavoro, quando vi danno compiti che non vi spiegano e vi sgridano se non li sapete fare…vi fa abbastanza girare le girandole vero? In ogni caso la risposta dei saccenti di cui stiamo parlando è: io non ho voglia, io non ho tempo, che palle, che fatica, lo faccia lei. Le aziende produttrici di pomate, stanno facendo con la vostra svogliatezza e ignoranza sull’argomento soldi a palate!!!!!
Fate colazione, introducete carboidrati, vitamine e sali minerali perchè quelli e nient’altro vi daranno miglior forza per affrontare quel mondo di matti fuori da casa! Io mi trovo bene anche a fare la doccia al mattino ma questa è una cosa mia personale, ognuno poi deve capire per se stesso cosa è meglio.
Iniziando solo con questa piccola accortezza e impegnandosi a mantenerla ogni giorno, si inizierà a vedere qualche cambiamento, che ognuno vive a suo modo, a seconda del proprio pensiero, ma inizierà a saltar fuori una persona che nemmeno voi credevate potesse esistere.
Take care

Primavera amica o nemica?

2014319221937_GiardinoPrimavera
Sono devo dire un po’ tutti sconvolti da questa primavera quindi vediamo come si può risolvere questo inceppo.
Il nostro corpo percepisce il cambiamento dell’ambiente esterno, si sta risvegliando dopo l’inverno quindi è un po’ confuso, dobbiamo aiutarlo, e i rimedi li troviamo proprio nella natura. Il tonico primaverile per eccellenza è la Pappa reale, ricca di vitamine del gruppo B, va bene per tutte le età ed è indicata in particolar modo a chi ha inappetenza, stanchezza, affaticamento, sbalzi di umore, morale un po’ giù, da prendere tutte le mattine prima di colazione per almeno 2 settimane, poi potete alternare un giorno sì e uno no; ricordate che gli integratori alimentari aiutano il vostro organismo anche a funzionare da solo quindi quando togliete un tonico, riducete i dosaggi andando verso la fine del ciclo.
Alcuni per motivi di allergie o etici non possono prendere la Pappa reale per cui potete sostituire il gruppo B con il lievito di Birra o anche con l’Alga spirulina che è molto più completa perchè contiene anche sali minerali e altre vitamine.
Agli uomini di solito consiglio il Polline come tonico perchè aiuta a prevenire le infiammazioni alla prostata o fastidi quando si urina.
Aggiustate la vostra alimentazione puntando sulla frutta secca fuori pasto perchè ricca di sali minerali e vitamine, germogli di soia soprattutto per le donne e ancor di più se sono in menopausa perchè contengono fitoestrogeni oltre che essere una fonte molto nutriente, verdura a foglia verde e di tutti i colori per preparare la vostra pelle all’estate, infine preparatevi delle belle tisane depurative.
Il gruppo B per noi è molto importante perchè oltre aggiustare l’appetito, togliere stanchezza e affaticamento, aiuta a pulire il nostro fegato, alza le difese immunitarie, riduce irritazioni e dermatiti cutanee, acne, colesterolo alto, stress, malumore, mal di testa, aiuta a stimolare l’intestino, la digestione, stabilizza la pressione e chi è un po’ anemico, insomma una bomba questo gruppo B!
Alcuni hanno paura che tutta questa vitamina B farà loro aumentare l’appetito proprio in vista dell’estate, nessun problema, andate con la Papaya, una bustina biofermentata sotto la lingua tutte le mattine.
Eleuterococco, Ginseng e Guaranà sono tonici un po’ più forti e sono consigliati per gli studenti e gli atleti perchè stimolano molto la memoria e contribuiscono a tonificare la muscolatura, ovviamente da prendere alla mattina non alla sera, prima di colazione e se avete bisogno potete prendere un dosaggio entro il primo pomeriggio sempre prima o lontano dal pasto; chiaramente chi soffre d’insonnia, tensione, tachicardia non li prenda, piuttosto andate sul Magnesio che quello lo possono prendere tutti.
Infine per risvegliare del tutto il nostro corpo soprattutto alla mattina che è più assonnato del solito dopo il cambio orario, vi allego un video di stretching postato da La Scimmia Yoga Esercizi stretching, se volete le informazioni su questo gruppo andate sul sito La Scimmia Yoga Vi servono solo 10 minuti per fare questi esercizi e ricordatevi che il più è solo inizare poi proverete piacere nel farli e soprattutto ne trarrete benefici, in partcolar modo se siete soggetti a contrazioni, nervi infiammati e accavallati, collo e spalle doloranti.

Sfatiamo il mito dell’Aloe

Aloe_polyphylla_Spiral_Aloe_9302.pg
Stamattina una cliente mi ha ispirato a scrivere una volta per tutte i veri benefici dell’Aloe che sono diversi da quello che si scrive su Internet di solito pur di venderlo a bidoni. Con questo non voglio assolutamente declinare l’Aloe come pianta, anzi vorrei che venisse utilizzata per i giusti benefici perchè non è una pianta che va bene per tutti, come tante altre del resto, ma questa in particolare è stata oggetto di tante discussioni e non tutte le cose che sono state dette sono vere.
Io consiglio l’Aloe Barbadensis a chi ha problemi all’apparato digestivo, ovvero forte reflusso gastrico, ernia iatale, gastrite, intestino non regolare, infiammazioni anche articolari; l’Aloe Arborescens già all’occhio si differenzia perchè meno “acquosa” ed è ricca di sali minerali e vitamine A,C,E quindi un ottimo antiossidante, ecco perchè viene consigliata alle persone che stanno affrontando una chemio o radioterapia per togliere la sensazione di nausea e tonifica l’organismo dando i giusti nutrienti alle cellule del nostro corpo e depurarle.
Con questo sfato il mito che l’Aloe fa dimagrire, che ti depura da capo a piedi, che abbassa colestorolo, glicemia, o che addirittura cura i tumori, quello che viene detto dai media, ricordatevi sempre di prenderlo con le pinze e soprattutto chiedete ad un esperto in materia di fiducia, non all’amica (a meno che non lo faccia di lavoro o ha studiato le piante officinali), non a internet, perchè ricordatevi che i media parlano alla massa, non alla persona singola e ognuno di noi non fa parte di uno stormo che gira dove girano tutti gli altri, dobbiamo fare le nostre esperienze per capire cosa dice il nostro organismo, che è diverso da quello di tutti gli altri. Se fossimo tutti uguali…sai che noia!
Prendetelo sempre puro, o misto con frutti antiossidanti più che altro per il saporaccio, oppure diluitelo con del succo di mela puro, concentrato al 100% e soprattutto prendete il succo, non la polvere (che è principalmente solo lassativa), non le bustine monodose, prendete il succo della foglia che vendono nei bottiglioni da 1l solitamente, e mettetelo in frigo una volta aperto, attenzione però che dura un mese quindi fatelo con costanza fino alla fine della bottiglia e poi fate 1 settimana o 10 giorni senza prenderlo per vedere come sta reagendo il vostro organismo, se avete ancora disturbi fate un altro ciclo. Se avete infiammazioni o intestino poco regolare prendetelo seguendo le istruzioni alla mattina prima di colazione e la sera prima di coricarsi, se lo prendete per la digestione un misurino prima dei pasti e correggete l’alimentazione.
Questo era per la parte interna, per la parte esterna esiste il gel che sarebbe poi il gel contenuto dentro la foglia, che ha forti proprietà cicatrizzanti e rigenerative delle cellule, infatti il gel lo potete mettere su ferite, infezioni, infiammazioni o dermatiti cutanee, punture di insetti, scottature anche da sole, rossori anche nei bambini, smagliature, acne, capillari rotti, piedi screpolati, post rasatura, NON aiuta a far sparire la cellulite quindi per quello andate su qualcosa di meglio, o bevete di più, o fate più movimento, o tutte e tre le cose insieme se avete fretta 😉
Quindi, ora sappiamo cosa fa e cosa non fa, e direi che anche se è meno di quello che si credeva direi che fa lo stesso un gran lavoro per noi questa pianta, di tutto rispetto lo stesso!
Take care

L’estate ti aiuta

10-alimenti-dimagrire-estate-744x445
L’estate ti aiuta sì, perchè le persone normali hanno molta più sete rispetto al solito, quelle poco normali invece continuano a non bere, promuove anche la voglia di mangiar meno, fresco, leggero che guarda un po’ corrisponde esattamente a quello che si prova mangiando la frutta.
Con l’estate sono arrivata a pesare 57 kg con quello che a Naturopatia chiamavano Monodieta umida:
Per una depurazione estiva oltre che cercare di bere drenanti e depurativi avevo ridotto il pasto alla sera con le proteine e la verdura con un pasto a base di un solo tipo di frutto o verdura molto nutriente come i kiwi, l’ananas, gli spinaci, le carote quanto ne volevo. In questo modo alleggerivo lo stomaco prima di andare a letto quindi un sonno molto più leggero, ed integravo molti liquidi attraverso il pasto. Questo processo può essere fatto per 2/3 giorni alla settimana a tutti e tre i pasti, in alternativa.
Durante l’estate poi visto il caldo mi ero spostata dal pilates allo yoga che mi è servito molto contro l’ansia.
Se qualcuno volesse sperimentare c’è anche un’altra tecnica che sarebbe il digiuno umido ovvero per un giorno a settimana per un massimo di 3/4 settimane non si mangia ma si beve e basta.
Durante queste diete è normale avere quelle che si chiamano crisi curative ovvero nausea quindi per combattere questo sintomo prendete un cucchiaino di sciroppo d’acero, ma non preoccupatevi che è normale, il vostro corpo si sta disintossicando.
Take care

Voglio di meno!

donna davanti al mare
Parliamo di perdere peso 🙂
Io sono alta 1,57 (altissima) e ora peso 53 kg che per me va bene, ero arrivata a pesare anche 49 ma avevo 20 anni e sinceramente non mi piacevo tantissimo perchè sembravo più consumata, e poi sono dell’idea che un po’ di curve sulle donne sono sexy; per arrivare ai miei 27 attuali ho segnato il mio corpo con un sacco di smagliature perchè il mio peso variava anche a seconda dell’amore, dei periodi sì e no (ero arrivata a 66 kg!!!), e adesso che sono riuscita a tornare al mio peso ideale bisogna mantenerlo.
Parto dal principio, da quando dai 66 ho deciso di scendere:
per la mia tesi di laurea avevo trattato l’argomento del Ph alcalino, argomento che ha fatto discutere molti medici e mi ricordo che c’era stato un servizio anche alle Iene che aveva creato molto scompiglio tra la gente, ma non voglio parlare di etica, voglio raccontare i vari miei esperimenti con le diete depurative.
Alla mattina la mia colazione era: 1l di acqua con dentro sali minerali, un cucchiaino di sale integrale, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e succo di limone, complesso di vitamine ma in special modo io ho puntato sulla C e sulla D essendo donna, echinaca per alzare le difese immunitarie ed Equiseto per il Calcio, un frullato di verdura (le ricette sul PH alcalino le ho trovate in un libro o su internet, ne trovate svariate).
Durante la mattina bevevo 1,5l di acqua con dentro la Clorofilla, Olea Europea per pulire le arterie sali minerali, e mangiavo una manciata di mandorle o pinoli; la stessa cosa la ripetevo al pomeriggio.
A pranzo e cena mangiavo a volontà verdura di tipo verde e cercavo di seguire le ricette proposte perchè sapavo che era importante cercare di provare un po’ tutti i tipi di verdura per prendere tutte le sostanze nutrizionali che servono all’organismo. Io per esempio non avevo mai cotto il cavolo, o fatto un gazpacho, o la zucca caramellata alla cipolla 🙂 e prima dei pasti integravo l’omega 3 con le perle di olio di pesce.
Alla sera bevevo una tisana depurativa e un bicchiere di acqua col limone.
Ho resistito una settimana, c’è chi lo ha preso come stile di vita ma io non condivido questa idea, però ho sfruttato questa settimana di prova per pulirmi completamente da liquidi e tossine, la mia pelle era idratata e rinvigorita, la cellulite si era ridotta di molto, la pancia sgonfia e mi sentivo l’intestino pulito, e altra cosa avevo perso 6 kg!!!!!
Erano 6 kg di liquidi tengo a precisare e io prendevo anche la pillola quindi diciamo che di sporcizia ce n’era parecchia, ma chi ora sta dicendo: sicuramente li avrà ripresi subito dopo che ha iniziato a mangiare la pasta in verità no! Ho cercato di tenere l’alimentazione il più ordinato possibile spostando i carboidrati nella prima parte della giornata e le proteine nella seconda, la verdura e e la frutta sempre presenti e da allora mi tengo sempre dell’acqua a portata di mano per arrivare ai 2l famosi.
Da qui sono arrivata a 60 Kg ed eravamo a Gennaio….
Visto che poi vorrò toccare vari punti della mia materia voglio puntualizzare che in quel periodo stavo bene, lavoravo come dipendente, ho iniziato ad andare a pilates ed ero single!!!!!
Take care

Cucina calda

127478276_49a418e27f_m
Il riferimento alla cucina indiana mi ha ispirato molto nelle mie ricerche sulla depurazione. Solo la Curcuma ha delle proprità sorprendenti!!!!Oltre che metterla nell’alimentazione (ci sono numerose ricette su internet) la metto anche nelle tisane o qualcuno addirittura ne mette un cucchiaino in un bicchiere d’acqua prima dei pasti,e va benissimo per pulire il fegato, per abbassare il colesterolo, gli zuccheri, pulisce il pancreas, la cistifellea (se avete i calcoli prendetene assolutamente in capsule o gocce anche va bene) e tante altre qualità che sono state già sicuramente elencate su internet, ma è davvero sorprendente come una spezia riesca a fare così tante cose. Del cumino ne avevo già parlato nel paragrafo sulla digestione perchè è un ottimo digestivo e sgonfiante, lo si mette anche nel riso, con la carne, io l’avevo messo addirittura in un minestrone.
Quando si cucina si dovrebbe davvero avere uno scomparto spezie e sbizzarrirsi mentre si cucina, in questo modo si avrebbe anche meno bisogno di sale o se proprio usatelo integrale o rosa. Anche erbe come il Rosmarino, la Salvia, il Prezzemolo, Timo, Cannella, Pepe…hanno delle proprietà che potrebbero bilanciare meglio l’alimentazione; la Salvia, il Rosmarino e il Timo li metto nella tisana per tosse e raffreddore, la Salvia viene usata per le vampate di calore, il Prezzemolo è ricco di ferro, e tante altre cose da dire ma che tratterò a seconda degli argomenti.
I chiodi di Garofano avevo menzionato che servivano per fare i risciacqui in bocca quando si hanno le gengive infiammate, ma vanno bene anche per dolori anche denti a causa di carie o post operazioni.
L’Aglio e la Cipolla anche se fanno puzzare l’alito aiutano ad alzare le difese immunitarie, l’Aglio viene usato come antibatterico intestinale, contro bronchiti con catarro, contro il colesterolo, contro il diabete, la diarrea, le intossicazioni da piombo, viene usato come antimicotico, per malattie infettive e anche come tonico per dare energie. A proposito di questo, il primo sciopero nella storia è stato fatto dagli Ebrei in Egitto e il motivo era l’Aglio che non gli veniva più dato.
Detto questo divertitevi a cucinare!!!
Take care

I gemelli dietro le quinte

Romolo_e_remo
Servono due validi reni per pulire il sangue! Ecco perchè se notiamo che andiamo a fare pipì molto poco, facciamo fatica o sentiamo fastidio, se ha un colore che tende più al giallo concentrato o quasi arancio, dobbiamo ricorrere ai diuretici se no faranno una fatica immensa anche se son due e le conseguenze non sono per niente carine.
Per una pulizia ai reni coi fiocchi l’ideale sarebbero Betulla foglie, Finocchio frutti, Equiseto fusti, Ortica foglie e Gramigna rizoma.
In caso di calcoli renali consiglio Gramigna, Mays stigmi, Betulla, Tarassaco, Carciofo, Verga d’oro (se fate la tisana si possono aggiungere Finocchio, Liquirizia e Menta per aggiustare il sapore).
Mi sono capitati anche casi di cistite soprattutto nelle donne, ma anche negli uomini, e in questi casi aggiungerei Malva foglie e fiori per sfiammare (se avete una cistite in corso bevetevi un litro di Malva e Uva orsina foglie al giorno e poi continuate con Malva da sola per qualche giorno ancora) e Timo foglie come antibatterico. Nelle donne è facile avere la cistite se si beve poco e di conseguenza se non si ha un intestino regolare, quindi per evitare che vi torni in futuro questa tortura osservate questi consigli, e se sentite i primi bruciori non fate finta di niente!!!!
Come dicevo, nelle donne potrebbe essere un po’ colpa del nostro intestino (nostra prima di lui 😉 ), se ci sono fastidi o dolori anche alla pancia oltre che bruciori alternati quando si fa pipì provate a prendere anche il Mirtillo rosso (il gemmoderivato Vaccinium vitis idaea è migliore).
Gli uomini che hanno bruciori potrebbero avere sì una cistite ma per sicurezza farei controllare la prostata, che se infiammata serve la Serenoa.
Take care

Un bacio piccolissimo…

BACIO1-Copia
L’alito cattivo può avere varie provenienze:
– cattiva digestione
– intestino non regolare
– fegato intossicato
e questi abbiamo già visto come risolverli, però ci sono anche rimedi aggiuntivi per avere effetti immediati come per esempio la Propoli e i semi Carvi sono indicatissimi.
Con il fegato infiammato solitamente si infiammano anche le gengive e di conseguenza l’alito cattivo arriva. Fatevi dei risciacqui con l’olio essenziale di Tea Tree e Chiodi di Garofano o un collutorio a base di Aloe o Propoli con olii essenziali dopo esservi passati il filo interdentale 😉
In questi casi sarebbe meglio pulire anche i reni per sicurezza quindi delle belle tisane diuretiche male non vi faranno, a base di Betulla foglie, Gramigna rizoma e Finocchio frutti.
Take care