Tonificarsi

Parlare di sesso è naturale

leoni02_exif
Nella nostra società il sesso è ancora un argomento tabu come se fossimo negli anni ’40, tanto che l’argomento è stato eliminato dalle scuole, il risultato? Le malattie sessualmente trasmissibili aumentano, l’età minima si abbassa, e posso anche dire da vari racconti che ci sono sempre meno ragazzi e ragazze che lo fanno per il piacere di farlo, anzi quasi sembra un dovere. Ma che tristezza!!!
Addirittura ci sono uomini spaventati o svogliati quando una ragazza si fa avanti…va beh forse un po’ noi donne ce lo meritiamo, ce la siamo talmente tirata per decenni che ora è arrivato il momento degli uomini di accomodarsi. Sì ma non accomodate troppo anche il pitone se no noi donne saremo sempre di malumore!!!!
Il Viagra al giorno d’oggi viene venduto anche a ragazzi poco più che ventenni, ma io mi chiedo, è seriamente necessario? Non tira più quando state con una bella ragazza? Evitiamo magari!
Ci sono soluzioni anche per questo senza doversi imbottire di farmaci anche per fare la cosa più naturale del mondo. Accoppiarsi, fare sesso, fare l’amore, spupazzarsi, chiamatelo come volete, fatelo come volete, ma fatelo senza farvi dei problemi, anche perchè i problemi nella vita sono altri!!!! Se quello fosse il problema…sarebbe il mondo più bello dell’Universo.
Per quanto riguarda le malattie la soluzione è il preservativo, su questo non si discute e ogni scusa per non usarlo non è valida, se non avete malattie (siatene certi di non averne!) allora procedete senza, ma non senza testa! Se il disagio viene creato invece dal soldatino che non si alza potete provare con:
– Ginseng, come avevo già detto in precedenza;
– Maca, è un tonico per entrambi i sessi, va bene per combattere lo stress anche da prestazione, e potrebbe invogliare qualche donna che si sente sempre molto stanca, magari potete aggiungere un po’ di Magnesio se la donna ha IL mal di testa, e se state cercando un figlio aumenta anche la fertilità;
– Damiana, altro tonico, un po’ più forte rispetto alla Maca perchè lavora anche su ansia e depressione;
– Tribulus, consigliato ad entrambi i sessi per impotenza, per aumentare testosterone nell’uomo ed estradiolo nella donna, vanno a lavorare direttamente sulle Gonadi stimolando la produzione di spermatozoi e ovuli. Se avete disturbi cardiovascolari optate per il Tribulus piuttosto che le altre piante per non correre rischi;
– Yohimbee, grazie agli alcaloidi presenti, è in grado di eccitare il sistema nervoso nella parte lombo-sacrale e nello stesso tempo rilassa il resto della muscolatura;
– Muira Puama, aumenta il desiderio sessuale e quindi lavora anche sulla depressione.
Altro problema dell’uomo può essere l’eiaculazione precoce, in questo caso, oltre che un tonico consiglio anche della vitamina E, in particolar modo per il Germe di Grano.
Per le donne che stanno cercando di rimanere incinte oltre che il Tribulus consiglio le perle di Olio di Borraggine, e se volete fare una cura completa aggiungete la Soia alla vostra alimentazione.
Spero di avervi illuminato ed ispirato a fare sesso nel modo più sicuro, tranquillo ed efficiente possibile…cosa fai ancora qui?!?! 😉
Take care

Tonificare la memoria

neuroni
Inizia Maggio, qui vi voglio studenti! Non solo studenti chiaro, la memoria serve anche a chi non studia, e come ho sentito dire una volta da un mio ex titolare: se sei stanco fisicamente ce la puoi fare, se sei stanco mentalmente non ti ci mettere neanche.
L’eleuterococco è un tonico che può essere usato da tutti, dai due anni in su addirittura, e lo consiglio a chi si scorda le cose, se è un periodo che dovete avere più concentrazione del solito perchè state preparando un esame, avete molto lavoro, il cambio di stagione vi ha affaticati o siete in convalescenza dopo una malattia. Non porta tachicardia, ma è meglio sempre non superare i dosaggi consigliati. Come in tutte le piante, consiglio maggiore attenzione con i bambini al sotto dei due anni e gli anziani sopra gli 80, partite sempre con la dose minima.
Ginseng e Guaranà sono più potenti rispetto all’Eleuterococco e agiscono molto anche a livello fisico, quindi se siete stressati, soffrite di ansia, avete avuto casi di tachicardia, ipertensione, non prendeteli perchè potrebbe peggiorare la vostra condizione, ma se avete già provato il primo e vi ha fatto poco effetto fisicamente, procedete pure partendo sempre con dosaggi piccoli. Evitate di darli ai bambini al di sotto dei 12 e agli anziani sopra gli 80. Il Ginseng può essere usato anche dagli uomini che hanno un affaticamente sessuale.
Ginko Biloba, conosciutissimo per la memoria, ma anche per rafforzare i capillari, migliorare la circolazione, dolori articolari, ronzii auricolari (acufeni), vertigini, ma attenzione!! Il Ginko è un anticoagulante essendo che contiene Vitamina E in abbondanza, per cui chi ha le piastrine molto basse dovrebbe evitarlo, chi prende già anticoagulanti sia naturali sia medicinali anche, non integrate altri prodotti con Vitamina E, come il Germe di Grano per esempio.
Altra pianta valida è la Bacopa, usata anche nella prevenzione contro l’Alzheimer e Demenza senile, consigliata soprattutto a chi ha casi in famiglia e quindi possibilità di averla nei geni.
Tutti questi integratori alimentari vanno presi nella prima parte della giornata, possibilmente entro le 14/15 (a meno che non abbiate un lavoro o uno sport che inizia alla sera), e non bisogna abusarne, infatti i tonici vanno presi per un massimo di 2 mesi consecutivi e dopo di che si consiglia una pausa di almeno 1 settimana/10 giorni.
La Senescenza precoce, è l’invecchiamento fisioligico delle cellule, tutte, comprese i Neuroni e alcuni ne soffrono presto, quindi vamos di antiossidanti che favoriscono la circolazione e la mia ricetta è a base di gemmoderivati: Rosmarinus officinalis (Rosmarino) 40 gocce alla mattina, Rubus idaeus (Lampone) 40 gocce prima di pranzo, Vaccinium vitis idaea (Mirtillo rosso) 40 gocce prima di cena.
Se siete indecisi il Magnesio carbonato o citrato, che sono quelli più naturali che potete trovare, è indicato per tutti, anche per i più piccini e per gli anziani, che quello male non fa mai soprattutto nella stagione calda quando si suda molto, quando si è molto stressati, quando sentiamo i nervi pulsare, in particolar modo sopra l’occhio, per le infiammazioni sia a livello osseo che muscolare, per i dolori mestruali e praticamente a tutte le cellule per vivere 😉
Take care

Difese immunitarie: come alzarle

febbre
Prevenire è meglio che curare e visto che il tempo è sempre più biricchino dobbiamo salvaguardarci da ciò che comporta lo sbalzo di temperatura, la pioggia, le allergie…
La cosa migliore per le difese immunitarie è l’Echinacea, che consiglio di prendere nella stagione fredda e nei cambi di stagione, nei momenti di forte stress, influenze, sintomi, e ne esistono di 3 tipi utilizzati in erboristeria.
Echinacea Purpurea, la più leggera, usata come prevenzione anche nei più piccoli, si può aumentare il dosaggio in caso di sintomi influenzali, momenti di stress, casi di herpes, dermatiti.
Echinacea Pallida e Echinacea Angustifolia per i sintomi più forti come bronchiti, tosse, raffreddore, febbre, malattie infettive ecc. Se volete farvi una tisana per le difese immunitarie vi consiglio Echinacea radice, Eleuterococco per tonificare l’organismo, Timo come antibatterico e se volete Rosa Canina per la Vitamina C.
Quando arriva la Primavera sempre più persone soffrono di allergie, per questo consiglio di iniziare a Marzo con il Ribes Nigrum, alza le difese immunitarie, limita i sintomi delle allergie stagionali e alimentari, è un ottimo sfiammante per tutti i tessuti, anche in caso osteoporosi. Consiglio sempre di prenderlo tra le 7 e le 12 perchè si abbina al Cortisolo presente nel sangue con picco in quelle ore del mattino, alzando il suo effetto.
Per rafforzare le difese esiste anche la Papaya, consigliata alle persone che hanno carenza di Vitamina B12 quindi Ferro, che si sentono molto spossati, stanchi e ha un effetto antietà essendo un antiossidante.
La Propoli, per chi non è vegano, la consiglio se ci sono influenze con forti mal di gola, placche, tosse secca, bronchite, malattie infettive, in ogni caso è bene averlo in casa perchè è un antibiotico naturale e può essere usato anche esternamente per disinfettare ferite, per cicatrizzare, su herpes, psoriasi. Il sapore è molto forte quindi se non riuscite a mandarlo giù da solo mettetelo su un cucchiaio con miele o zucchero.
Quelli che hanno un allergia alla Propoli, possono utilizzare il miele di Manuka Australiano fino a 400+ MGO, che aiuta anche per la digestione, se c’è reflusso gastrico o anche in caso di candidosi.
Chi più ne ha più ne metta, la natura ha sempre qualcosa per tutti, anche per i più problematici, per i più noiosi e per gli scettici, ma l’importante è sempre prendersi cura maggiormente di noi quando ci sentiamo più vulnerabili.
Take care

Effetto boomerang

tsunamiwave2
Stamattina una cliente è entrata e mi ha chiesto la Linfa di Betulla, e se era vero che aiutava contro la cellulite. Io le ho risposto che fa anche quello ma se aveva una cellulite piuttosto evidente doveva caricare la dose magari con dell’Ananas gambo e lei si è messa a ridere dicendo che l’Ananas e i depurativi che le avevo dato non hanno mai funzionato, dopo 2 giorni smetteva di prenderli perchè non urinava abbastanza. E normale non urinare più come i primi giorni perchè all’inizio i liquidi si muovono in gran massa poi cercano di stabilizzarli, ma lei ancora rideva quindi le ho detto di provare con la Betulla e basta ma da accompagnare al movimento almeno per smuovere meglio la cellulite che ristagna, come appunto mi faceva presente la cliente, nelle coscie e di diluire la Betulla in acqua per bere di più. Qua uno sbuffo della cliente. La signora sosteneva di aver preso uno sciroppo che le aveva fatto il miracolo, ma se ancora tornava a chiedere rimedi contro la cellulite significa che alla fine tutto sto miracolo non l’ha fatto. La cellulite è un problema per le nostre gambe sia d’estate che d’inverno, anche se coprirle con dei jeans attillati potrebbe far sembrare che non esiste, sappiate che prima o poi dovrete toglierveli, la circolazione non funziona comunque bene, il sesso si fa sia d’estate che d’inverno quindi qualcuno vi vedrà nude, insomma tutto quel disagio solito che crea appunto la cellulite. Se è tornata è perchè avete trattato male il vostro corpo, e non è il “su e giù” al lavoro come viene chiamato che “potrebbe” simulare un attività fisica, e non è smettendo di bere che la manterrete ben lontana da voi.
Avevo già parlato di costanza ma a questo proposito voglio parlare di un’altra cosa che manca all’interno di questa scenetta (per informazione la cliente è uscita ancora convinta che per far passare la cellulite non è necessario bere, mangiare bene e fare movimento, e con lo stesso problema 🙂 ), ovvero il rispetto per il proprio corpo. Il nostro corpo non è un mezzo scocciante che ci permette di stare sulla terra e vivere le nostre vite come ci vengono proposte, ma è il nostro vestito quotidiano che indossiamo tutti i giorni, e se non ci piacciamo possiamo aspettare che Afrodite arrivi a darci una benedizione mentre ci stiamo guardando male allo specchio, oppure possiamo muovere la colita e arrivare al nostro obbiettivo. Chiaramente non mettetevi come obbiettivo il lato B di Gracia de Torres se non ci andate almeno un minimo vicini, se no guarderete troppo in alto e non ci proverete nemmeno, guardate semplicemente con calma e pazienza, e non 5 min prima dell’estate, cosa succede al vostro corpo se inizate a fare qualche esercizio per le vostre zampette. Il sedere diventa più sodo, non dite no, magari se lavorate anche sulle braccia tirate su anche un po’ di tette, se averne poche non vi soddisfa.
Una donna è bella sempre, tutti i giorni dell’anno se lei si guarda allo specchio ed è seriamente soddisfatta di tutto, ma questo perchè accada deve partire dall’amore che noi diamo al nostro corpo.
Un esempio di come la gente di questa società a volte trascina il proprio corpo perchè cose più importanti sorpassano la nostra salute, vita e benessere, lo da ” The walking dead” dove gli zombies sono quelli che si trascinano nella vita cercando di dare soddisfazione solo a quel batterio nel loro cervello che come unico istinto ha quello di mangiare e basta.
L’essere umano, è un animale, quindi diamo ascolto al nostro istinto quando si tratta del nostro corpo. Se vi scappa la pipì andatela a fare prima che l’ammoniaca corroda la vostra vescica, se siete sul divano e una vocina nel vostro cervello dice: con una bella giornata potresti andare a camminare invece di scaldarti i pop corn! ascoltatela perchè non sta dicendo una gran stupidata, e così dicendo.
Take care

Il limite esiste anche nelle persone sensibili

index
Tempo fa mi è stato consigliato un libro di Rolf Sellin chiamato “Le persone sensibili sanno dire no”, e a dir la verità l’ho preso dopo vari mesi che mi era stato indicato, ma credo di averlo preso nel momento perfetto.
Dopo un periodo piuttosto difficile, dopo un seguito più difficile, ho ritrovato un po’ di quella calma che bramavo da tempo, seguendo anche i consigli della mia psicologa, ho deciso di impostare dei limiti nella mia vita, che spesso vengono sorpassati sia da me che dagli altri.
Da quando ho iniziato a dare più ascolto al mio corpo, nel senso di capire di cosa ha bisogno in determinati momenti (non sto parlando di: ho voglia di mangiarmi una torta intera! Il vostro corpo non ve lo chierebbe mai, solo la vostra mente offuscata!), quindi di collegarlo sia al cuore che alla mente, la mia vita ha iniziato a cambiare di giorno in giorno. Partendo già dalla mattina ovviamente non da quando abbiamo voglia!!!!
Quando ci svegliamo, ognuno di noi prova emozioni diverse, vorrei descrivervi le mie prima di iniziare il mio percorso: stanchezza, muscoli infiappiti, malumore, stress, tristezza, rabbia. Insomma un bel mix abbastanza insano per inziare la giornata.
Col passare del tempo questi pensieri velenosi hanno trovato pane per i loro denti perchè un modo per tenere lontano per un po’ e dare pace alla nostra mente è cercare di alzarsi subito dal letto al mattino (vi assicuro che io non sono una superattiva quindi ho bisogno dei miei tempi ma l’abitudine poi arriva quando meno ve lo aspettate), anche perchè se state troppo tempo a sonnecchiare per aspettare l’ultimo minuto, le tossine che il vostro organismo ha messo nella spazzatura per tutta la notte proprio come un bravo dipendente, ritornano in circolo quindi tutto il lavoro che il vostro organismo ha fatto durante la notte è stato quasi per niente. Povero organismo! Se potesse parlare mi avrebbe già offesa parecchie volte! Alzarsi subito e urinare appena possibile, non aspettate troppo perchè sono proprio lì le vostre tossine più urgenti da tirare fuori, hanno persino l’ammoniaca!!! Avendo fatto pipì avete perso dei liquidi per cui bevetevi un bicchiere d’acqua che vi pulisce anche dai batteri che avete in bocca.
Dopo di che un bello stretching del mattino non può fare troppo male, soprattutto se soffrite di dolori continui, tensioni muscolari, ma in ogni caso la prevenzione è meglio della cura, così da spremere bene fuori dai vostri muscoli rammolliti del mattino le altre tossine incastrate, vi riscaldate e svegliate bene, fate andare la vostra circolazione che si è ristagnata, soprattutto se vi aspetta una giornata pesante. Vi lascio 10 minuti di lezione del mattino molto leggera ma molto utile Yoga del risveglio. Molte delle mie clienti, delle quali non esprimo giudizio perchè non se lo meritano, arrivano chiedendo pomate all’Arnica o all’Artiglio del Diavolo perchè continuano a strapparsi i muscoli, o si infiammano, prendono storte, soprattutto adesso che è primavera, perchè la gente vuole mettersi in forma per l’estate però poi si fanno male, ci rimangono male e non fanno più movimento perchè chiaramente la colpa era della grandissima promenade che queste signorotte di paese avranno fatto. Spiacente deluderle ma vi siete fatti male perchè avete preteso troppo dal vostro corpo e non l’avete nemmeno preparato. Vorrei vedere voi, il primo giorno di lavoro, quando vi danno compiti che non vi spiegano e vi sgridano se non li sapete fare…vi fa abbastanza girare le girandole vero? In ogni caso la risposta dei saccenti di cui stiamo parlando è: io non ho voglia, io non ho tempo, che palle, che fatica, lo faccia lei. Le aziende produttrici di pomate, stanno facendo con la vostra svogliatezza e ignoranza sull’argomento soldi a palate!!!!!
Fate colazione, introducete carboidrati, vitamine e sali minerali perchè quelli e nient’altro vi daranno miglior forza per affrontare quel mondo di matti fuori da casa! Io mi trovo bene anche a fare la doccia al mattino ma questa è una cosa mia personale, ognuno poi deve capire per se stesso cosa è meglio.
Iniziando solo con questa piccola accortezza e impegnandosi a mantenerla ogni giorno, si inizierà a vedere qualche cambiamento, che ognuno vive a suo modo, a seconda del proprio pensiero, ma inizierà a saltar fuori una persona che nemmeno voi credevate potesse esistere.
Take care

Primavera amica o nemica?

2014319221937_GiardinoPrimavera
Sono devo dire un po’ tutti sconvolti da questa primavera quindi vediamo come si può risolvere questo inceppo.
Il nostro corpo percepisce il cambiamento dell’ambiente esterno, si sta risvegliando dopo l’inverno quindi è un po’ confuso, dobbiamo aiutarlo, e i rimedi li troviamo proprio nella natura. Il tonico primaverile per eccellenza è la Pappa reale, ricca di vitamine del gruppo B, va bene per tutte le età ed è indicata in particolar modo a chi ha inappetenza, stanchezza, affaticamento, sbalzi di umore, morale un po’ giù, da prendere tutte le mattine prima di colazione per almeno 2 settimane, poi potete alternare un giorno sì e uno no; ricordate che gli integratori alimentari aiutano il vostro organismo anche a funzionare da solo quindi quando togliete un tonico, riducete i dosaggi andando verso la fine del ciclo.
Alcuni per motivi di allergie o etici non possono prendere la Pappa reale per cui potete sostituire il gruppo B con il lievito di Birra o anche con l’Alga spirulina che è molto più completa perchè contiene anche sali minerali e altre vitamine.
Agli uomini di solito consiglio il Polline come tonico perchè aiuta a prevenire le infiammazioni alla prostata o fastidi quando si urina.
Aggiustate la vostra alimentazione puntando sulla frutta secca fuori pasto perchè ricca di sali minerali e vitamine, germogli di soia soprattutto per le donne e ancor di più se sono in menopausa perchè contengono fitoestrogeni oltre che essere una fonte molto nutriente, verdura a foglia verde e di tutti i colori per preparare la vostra pelle all’estate, infine preparatevi delle belle tisane depurative.
Il gruppo B per noi è molto importante perchè oltre aggiustare l’appetito, togliere stanchezza e affaticamento, aiuta a pulire il nostro fegato, alza le difese immunitarie, riduce irritazioni e dermatiti cutanee, acne, colesterolo alto, stress, malumore, mal di testa, aiuta a stimolare l’intestino, la digestione, stabilizza la pressione e chi è un po’ anemico, insomma una bomba questo gruppo B!
Alcuni hanno paura che tutta questa vitamina B farà loro aumentare l’appetito proprio in vista dell’estate, nessun problema, andate con la Papaya, una bustina biofermentata sotto la lingua tutte le mattine.
Eleuterococco, Ginseng e Guaranà sono tonici un po’ più forti e sono consigliati per gli studenti e gli atleti perchè stimolano molto la memoria e contribuiscono a tonificare la muscolatura, ovviamente da prendere alla mattina non alla sera, prima di colazione e se avete bisogno potete prendere un dosaggio entro il primo pomeriggio sempre prima o lontano dal pasto; chiaramente chi soffre d’insonnia, tensione, tachicardia non li prenda, piuttosto andate sul Magnesio che quello lo possono prendere tutti.
Infine per risvegliare del tutto il nostro corpo soprattutto alla mattina che è più assonnato del solito dopo il cambio orario, vi allego un video di stretching postato da La Scimmia Yoga Esercizi stretching, se volete le informazioni su questo gruppo andate sul sito La Scimmia Yoga Vi servono solo 10 minuti per fare questi esercizi e ricordatevi che il più è solo inizare poi proverete piacere nel farli e soprattutto ne trarrete benefici, in partcolar modo se siete soggetti a contrazioni, nervi infiammati e accavallati, collo e spalle doloranti.

Digerire meglio, riposare di più!

201210021652540
I problemi di digestione stanno diventando sempre più frequenti e io sorvolerei sul perchè. Innanzi tutto sapere dove sta lo stomaco è già un buon punto di partenza; sta esattamente tra il costato e l’addome, quindi non dite stomaco segnando l’intestino, ovvero la pancia che sta subito sotto.
Problema numero uno: reflusso gastrico. Se è circoscritto solo a certi periodi come il cambio di stagione, lo stress o non è troppo grave, l’Angelica semi è la soluzione, se poi la abbinate a Cumino, Coriandolo e Anice verde ancor meglio, e per sfiammare il tratto digerente infiammato dal reflusso aggiungere Malva e Camomilla.
Se invece c’è una gastrite o in caso di ernia iatale, la cura più efficace è l’Aloe in succo da bere prima dei pasti.
Di tisane digestive ne ho fatte molte e quasi spesso una diversa dall’altra perchè ci sono tanti casi diversi di cattiva digestione, ad alcune di queste persone se soffrono anche di nausea, oltre che consigliare Menta e Zenzero chiedo se ci sono disturbi anche all’intestino e al fegato, perciò aggiungete alla tisana o cura digestiva Tarassaco radice e riguardate l’intestino sempre; in ogni caso se ci si sente appesantiti dopo i pasti quindi il contrario di chi ha reflusso (problema numero 2) la tisana di base è: Achillea Millefoglio-Bianco Roseo, Melissa, Verbena Odorosa, Finocchio, Camomilla (o Menta).
La digestione difficoltosa cresce col passare degli anni a causa degli immensi sforzi a cui è sottoposto il nostro stomaco molte volte, per ridurre le ore di digestione risparmiando quindi energia che potremmo utilizzare per sicuramente cose più importanti, bisogna darsi un attimo di contegno.
La dieta dissociata potrebbe essere un’ottima soluzione per risparmiare energia e perdere i kg di troppo: al mattino è essenziale rimineralizzare e dare calorie al proprio organismo quindi un the, cereali, frutta fresca o secca; a pranzo verdura cruda/germogli, cereali (intendo carboidrati come pasta semi-integrale o integrale o insalate di cereali) con verdura cotta; a cena verdura cruda/germogli, proteine ( ogni sera cambiate, a volte carne o pesce se volete, uova, legumi). Si possono sostituire le verdure cotte con la frutta oleosa, non è la stessa cosa, ma alcuni non potendo vedere la verdura hanno bisogno di un adattamento 🙂 Seguendo questo schema il vostro stomaco vi dirà: Well done!!!!!!
Take care