Archivio Tag: dermatite

La pelle parla del nostro stile di vita

maldiveLe dermatiti sono l’argomento dove la gente scivola un po’ di più perchè ne ho sentite di tutti i colori quindi ora spiegherò cosa si deve fare in caso di pruriti,rossori,eczemi,psoriasi e altre dermatiti e perchè ne sto parlando nella sezione depurazione.
Non tutti sanno che la pelle parla un po’ del nostro stile di vita, del nostro intestino e del nostro fegato, quindi se avete una dermatite dovete anche valutare una disintossicazione con Tarassaco o Cardo Mariano o Fumaria sicuramente (se avete un problema di glicemia alta aggiungete la Bardana radice), e se avete un intestino poco regolare aggiungere qualcosa anche per quello (avevo già parlato in precedenza dell’intestino e cosa usare nei vari casi).
Nei casi più specifici, dal dermatologo, la maggior parte delle volte, vi diranno che avete una dermatite atopica ma bisogna guardare più nello specifico. Mi sono capitate molte persone che avevano prurito alternato a rossore a volte solo a chiazze,foruncoletti o pelle “effetto grattuggia”, qui il problema è che la pelle è poco idrata quindi bere molto di più e prendere una buona crema che idrati per davvero come all’olio d’oliva e cercate di prenderle in erboristeria. Vedrete che se bevete con costanza 2l di acqua al giorno la vostra pelle sarà sempre meno secca e molto più luminosa. In caso di vero e proprio eczema secco o psoriasi io farei l’aggiunta del gemmoderiato del Platano (Platanus orientalis) e come cura esterna l’olio di Oenothera nel primo caso, e Aloe gel o crema/shampoo a base di Propoli nel secondo.
Se invece c’è eczema umido o acne la cura migliore la trovate con il trio di gemmoderivati presi in sequenza: Ulmus Campestris (Olmo) 30 gocce in acqua prima di colazione, Juglans Regia (Noce) 30 gocce prima di pranzo e Platanus Orientalis 30 gocce prima di cena. Un altro consiglio è di pulire la pelle semplicemente con detergenti specifici solo due volte a settimana (usate latte detergente e tonico tutti i giorni) ed evitare scrub frequenti (una volta al mese è sufficiente). A proposito di questa combinazione, una persona una volta mi ha fatto presente che andava in bagno una volta di più, ecco, è normale perchè anche la pelle viene pulita attraverso l’intestino.
Un ottimo modo di idratare e pulire la pelle dall’interno se qualche donna volesse aggiungere un effetto antirughe potrebbe andare sulle perle di olio di Borraggine, ricca di omega 5,da alternare alle perle di olio di Oenothera,ricca di omega 6.
Visto che il problema della maggior parte delle persone è bere il consiglio è quello di impostarsi il modo di arrivare a 2l, per esempio: alla mattina potete bere una tisana depurativa o prepararne mezzo litro da bere durante la mattinata, un mezzo litro di Centella Asiatica che per il drenaggio va benissimo da bere entro le 17, una tisana prima di dormire, e durante i pasti bevete la vostra acqua normale. Avrete bevuto senza accorgervene!
Take care

Come scegliere la depurazione adatta al nostro corpo

img_7010

La Primavera inizia esattamente il 21 Marzo quando il Sole appunto entra nel segno di Ariete, segno di fuoco e che rappresenta un aspetto fisico snello, con una camminata veloce e con tanta voglia di fare, segna l’inizio dell’anno astrologico e delle stagioni, ecco perchè è proprio adesso che bisogna sfruttare i momenti che si hanno a disposizione quando ci sono giornate belle e soleggiate per dare inizio a tutti i buoni propositi dell’anno.
Molte persone sono già partite con una depurazione a scelta ma come mi è già capitato di vedere ognuno è fatto a proprio modo e ciò che può andare bene a uno non va bene magari all’amica o alla sorella, quindi per scegliere la depurazione giusta per se stessi bisogna valutare vari aspetti:
– l’intestino è regolare? (Per regolare intendo quando quasi tutti i giorni si riesce ad andare in bagno senza problemi come troppa fatica, cattivo odore, cattiva consistenza, crampi e dolori)
– c’è tensione o gonfiore addominale?
– problemi nella digestione?
– dermatiti, rossori o pruriti?
– alito cattivo?
– l’urina è chiara o scura? si fa fatica ad andare in bagno?
Queste sono le domande che bisogna porre a se stessi per capire di cosa ha bisogno il nostro corpo. Dopo aver risposto correttamente anche dopo qualche giorno per capirsi meglio, si può inizare.
Potete anche tenervi un diario dove potete descrivere le abitudini del vostro corpo, quali sono le cose che vi fanno stare meglio e quali no, e non è semplice capirlo se siete sempre tesi, stressati e pieni di pensieri che schiacciano il vostro benessere, quindi prendetevi un attimo per stare col vostro corpo e rilassatevi. Perchè questo avvenga all’inizio avrete bisogno di una mano e vi propongo una respirazione contro l’ansia per sciogliere un po’ di tensione. Molti che non hanno mai fatto questo genere di esercizio potrebbero essere un po’ scettici all’inizio ma provare non costa nulla e come dico io: tutto quello che si fa è sempre e comunque esperienza!
Take care