Archivio Tag: gestire lo stress

10 modi per vincere lo stress durante il giorno

10 modi per vincere lo stress
Per quanto una persona possa svegliarsi bene alla mattina è normale andare incontro a stress non cercato e soprattutto non voluto, e quello chiaramente non lo possiamo eliminare, ma possiamo gestirlo.
Come parte una giornata chiaramente influenza già il 50% di come noi ci approcceremo alle ore seguenti, magari andando al lavoro, a fare commissioni, a scuola, ecc, quindi vi esporrò qualche tecnica molto semplice che potete provare senza grossi impegni.
1: Alla mattina cercate di alzarvi subito dal letto. Quando ci svegliamo il nostro corpo ha delle tossine da eliminare, che ha accumulato tutta notte, quindi alzarsi in piedi senza poltrire tanto tempo nel letto aiuta a non rimettere in circolo queste tossine. Molte di queste si trovano nell’urina perciò è importante far subito pipì quando ci si sveglia; l’urina contiene anche ammoniaca per cui è fondamentale che questa esca dal nostro corpo il prima possibile, o potrebbe danneggiare le cellule. Meno tossine e prodotti di scarto in circolo ci fa sentire meno stanchi, meno pesanti e un po’ più di buon umore per affrontare l’inizio della giornata, ma soprattutto portiamo rispetto al nostro organismo che ha lavorato tutta notte.
2: Un leggero movimento al mattino elimina ancora più tossine, non serve che facciate grandi cose, basta anche solo dello stretching e lavorare sulla respirazione. Vi lascio un video esempio di alcune posizioni e respirazioni usate a Yoga per partire bene alla mattina.
3: Mangiare frutta e carboidrati al mattino, da la giusta carica e riporta gli zuccheri ad un buon livello, così da avere energia sufficente per partire con la nostra vita di tutti i giorni. Il calo degli zuccheri può dare una percezione diversa di come vediamo o affrontiamo i nostri problemi, infatti è importante fare degli spuntini a metà mattinata e pomeriggio con della frutta secca.
4: Escolzia e Biancospino, in dosaggi bassi chiaramente, aiutano a prevenire tachicardia e tensione muscolare che si potrebbero presentare durante il giorno. Volendo potete accoppiarli con i fiori di Bach da prendere nei casi di forte stress, direttamente sotto la lingua.
5: La respirazione è fondamentale anche mentre siamo impegnati. A volte senza pensarci tratteniamo il respiro, oppure respiriamo con la bocca, o troppo velocemente, così facendo mandiamo già un segnale al nostro corpo ovvero che siamo in stato di tensione, anche se mangari non lo siamo realmente, quindi nel caso in cui dovesse poi arrivare davvero un momento di stress reale saremo più portati a reagire male.
Per controllare la respirazione e calmare l’ansia potete fare un esercizio molto semplice, magari vi isolate un attimo per stare con voi stessi, vi sedete (non fatelo in macchina!!!!) e inizate a contare i secondi del vostro respiro, aumentando sempre di più la portata di aria. Partite contando fino a 4 sia inspirando che espirando chiaramente (quindi 4+4), poi aumentate gradualmente 5,6,7,8 per poi tornare indietro. E molto semplice ed è un modo per concentrarvi sul vostro respiro senza pensare in modo diretto al vostro stress.
6: Tenere un diario delle emozioni potrebbe sembrare un cosa un po’ sciocca, ma il gesto di scrivere le nostre sensazioni su un foglio è un modo per farle uscire da noi e buttarle all’esterno senza far del male a qualcuno, quindi una tecnica innocua di non accumulo. Se le lasciate nella testa torneranno sempre indietro, in modi diversi e sempre più intense.
7: Ignorare le tensioni muscolari, aumenta il peso dello stress. Ognuno di noi ha tensioni in modo soggettivo per cui vi lascio degli esercizi base per collo e spalle e per la vostra schiena che sono le parti più frequentemente a rischio accumulo.
8: Prendersi cura del proprio corpo anche esteticamente ci fa apparire più forti anche all’esterno, ma soprattutto ci prendiamo un momento per noi stessi, dove non dobbiamo rendere conto a nessuno!!!
9: Mangiare lentamente e solo quello di cui abbiamo davvero bisogno, ci mantiene attivi, non affatica troppo l’apparato digerente, lasciandoci energie sufficienti per affrontare i nostri impegni.
10: Lo stress è nell’ambiente esterno, certo entra in contatto col nostro ambiente interno, ma siamo noi a decidere il giusto peso e se farlo entrare oppure no. Tutto quello che accade al di fuori ci condizionerà sempre ma siamo noi i padroni delle nostre vite e dei nostri pensieri, siamo noi che possiamo dire basta se una situazione ci sta limitando, siamo noi a trovare il senso della pace.
Take care

La malattia moderna

images
Depressione, ansia, attacchi di panico e tutta la compagnia a seguito sono quelle che vengono chiamate malattie modorne (in realtà sono sempre esistite ma ora ci sono molti più casi). Chi non dorme di notte, chi si sente teso, chi si sente il peso sul petto, insomma questa ansia mista depressione si manifesta in vari modi e in vari stadi.
Le erbe tipicamente rilassanti che uso io per una buona tisana rilassante alla sera é per una dose da 70g: 15g di Biancospino, 15g di Escolzia, 15g di Meliloto, 5g di Menta piperita, 10g di Passiflora e 10g di Tiglio. Vi assicuro che con questa vi addormenterete subito e al mattino sarete molto riposati e non rimbambiti come potrebbe fare la Valeriana, e questo perchè la maggior parte delle erbe che ci sono dentro rilassano la muscolatura e quindi contribuiscono a scioglere un po’ delle vostre tensioni giornaliere, ma ovviamente questa è una tisana da fare alla sera, il problema per la maggior parte delle persone che soffrono d’ansia da parecchio tempo è che si presenta anche durante il giorno, ad alcuni addirittura già alla mattina hanno degli attacchi di panico. In questo caso ci sono due frazioni: chi vuole puntare sui fiori di Bach e chi vuole provare le tecniche erboristiche. Io personalmente credo in entrambe le cure ma non tutti sono portati per l’una e per l’altra, e già lo dice il cliente cosa vuole, chi ha sentito parlare dei fiori di Bach e si mostra interessato e curioso si può fare un colloquio per capire quali sono esattamente le origini delle sue ansie e paure, ovviamente bisogna saperne sull’argomento se no si possono fare più danni che altro; le altre persone invece chiedono solo un semplice rimedio e sono persone chiuse, che non mostrano l’origine del loro problema.
Passiflora, Escolzia, Tiglio, Biancospino sono piante che rilassano la muscolatura e aiutano a prevenire gli attacchi di panico quindi in piccole dosi possono essere prese anche durante il giorno prima o lontano dai pasti, volendo potete aggiungere alla vostra dose pomeridiana/serale dell’Iperico se siete giù di morale e un po’ depressi. Per gli attacchi di panico vi consiglio l’Emergency Remedy o Rescue Remedy con i fiori di Bach da portarvi dietro durante il giorno e da prendere in caso di emergenza se siamo in un momento di forte ansia o sentiamo che sta per arrivare un attacco di panico, 4 gocce sotto la lingua, anche ogni quarto d’ora se è necessario.
Mi sento di dare un consiglio in più che potrebbe risolvere il problema della tensione soprattutto alla sera quando ne avete tanta: mettetevi sdraiati, sul letto, sul divano, per terra o anche seduti a gambe incrociate con la schiena dritta e iniziate a fare dei respiri profondi, più ne fate più diventano profondi. Siete concentrati solo sul vostro respiro con la mano destra sul petto e la sinistra sulla pancia sentite che inspirando si alza la pancia e poi il petto, sentite le spalle che si allargano e l’aria che riempie tutti i vostri polmoni, espirate abbassando prima il petto e poi la pancia. Le prime volte vi sembrerà molto innaturale come respirazione e potreste avere qualche giramento di testa ma se fatto tutti i giorni migliorerà e vorrete farlo molto più spesso, quando ne sentirete il bisogno. Questo esercizio distende bene tutti i muscoli della gabbia toracica e della pancia, come se fossero degli addominali molto leggeri, libera le tossine ristagnate, rilassano la muscolatura contratta che di solito impedisce di respirare a pieni polmoni, e stimola il cervello a rilassare il resto della muscolatura nel corpo. Questo è un semplice esercizio base di Yoga che può essere fatto anche alla mattina appena svegli, in qualsiasi momento della giornata in cui siete un attimo da soli, anche in bagno, vi aiuterà a gestire lo stress e le emozioni legate ad esso, ma dovete farlo con costanza e ripeto non prendetevi male se la prima volta non vi sentite a vostro agio, significa che il vostro corpo sta cambiando, si sta rilassando per davvero. Vi aggiungo una musichetta per rilassarvi meglio prima di dormire: musica rilassante per la sera.
Take care